Nuova Assistenza e l'ambiente

NUOVA ASSISTENZA E L’AMBIENTE

 CERTIFICAZIONE AMBIENTALE ISO 14001

Nuova Assistenza dal 2014 ha scelto di certificarsi ISO 14001 cert. 14001 AMBIENTE - 1° pag - emissione dic 2020 applicando protocolli e procedure verificati ogni anno da un Ente terzo e indipendente che rispondono ai requisiti previsti dalla norma internazionale ISO 14001, impostando un SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE integrato al proprio Sistema di gestione per la Qualità e la Sicurezza Politica per QAS 26.04.2021

 

Avere un SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE ha come scopo il miglioramento delle proprie performance ambientali e, di conseguenza, il controllo dell'impatto che le proprie attività possono generare sull'ambiente, con una riduzione degli sprechi e dei rifiuti che permette a Nuova Assistenza di sperimentare un modello di organizzazione che risponde ad alcuni criteri di economia circolare.

 

Nuova Assistenza ha condotto una Analisi Ambientale dei problemi, dell'impatto e delle prestazioni ambientali connesse alle attività della propria organizzazione, riuscendo a:

  • individuare ed ottemperare alle disposizioni di legge applicabili alla propria organizzazione;
  • redigere procedure rispondenti alle esigenze della propria organizzazione in materia di ambiente;
  • individuare gli indicatori di performance ambientale attraverso i quali misurare le prestazioni ambientali;

 

 

Scopri di più

Nuova Assistenza attua una Politica Ambientale volta alla SOSTENIBILITÀ attraverso:

  • contenimento dei consumi di materie prime e risorse naturali (energia, gas, acqua) attraverso l’adozione di tutte quelle soluzioni progettuali che consentono il miglior contenimento dei consumi energetici nella realizzazione delle nuove Strutture,  installazione di nuovi impianti e apparecchiature a basso consumo energetico nelle ristrutturazioni (es. Utilizzo lampade a led e riqualificazione centrali termiche con impianti a condensazione); sistemi di spegnimento automatico dell'impianto di condizionamento/riscaldamento e delle luci, sia interne che esterne; acquisto di lavatrici e lavastoviglie con basso consumo energetico, docce, rubinetti a flusso ridotto.
  • controllo e riduzione delle emissioni in atmosfera di sostanze inquinanti, soprattutto lesive per l'ozono, attraverso una attenta manutenzione degli impianti di condizionamento e delle celle frigorifere, delle centrali termiche con periodiche prove fumi.
  • scelta di materiali edili, prodotti, attrezzature e macchinari, imballaggi di natura eco-compatibile, che prevalentemente utilizzino materiali e solventi naturali  (eventualmente  anche certificati Ecolabel), riducano l’utilizzo dell’acqua, contengano la produzione di rifiuti e ne favoriscano il riciclo.
  • gestione dei rifiuti, degli scarichi idrici e della contaminazione del suolo attraverso raccolta differenziata dei rifiuti urbani e degli oli esausti alimentari secondo le classificazioni previste da ogni amministrazione locale; cestini per i rifiuti presenti in ogni toilette da utilizzarsi al posto dello scarico; gestione dei rifiuti speciali sanitari attraverso fornitori autorizzati; monitoraggio e verifica di eventuali serbatoi interrati e scarichi idrici; utilizzo di materiale monouso di consumo biodegradabile.
  • programma di   informazione-formazione diversificato   per   ruolo, funzione   e responsabilità e diffusione sui propri Servizi di cartellonistica di richiamo al “buon uso delle risorse” (BUON USO DELLE NOSTRE RISORSE).